assist-low
28/08/2015, 23:38

mondiali atletica



Mondiali-di-Atletica:-29-agosto,-alto,-800-e-staffette


 Le azzurre impegnate nella 4x100 e nella 4x400



Dopo la pagina più amara che dolce della marcia (ma la prestazione di una Palmisano al di sopra delle aspettative ci fa ben sperare per il futuro) resta ancora un po’ d’azzurro in questi Mondiali di Pechino.

E’ l’azzurro delle staffette, che oggi sono chiamate a dare tutto, e un po’ di più, per un’agognata corsia di finale. Comincia la 4x400, in pista alle 4.26 nella seconda semifinale con, fra gli altri, USA, Francia, Bahamas e Gran Bretagna.
Anche per la 4x100 il compito sarà di quelli improbi: sulla carta tutti gli altri sette quartetti vantano un tempo migliore e la semifinale  (ore 6 italiane). Non si può dire che le ragazze non siano determinate e, si sa, nella staffetta ci sta anche qualche imprevisto... Chissà che la fortuna, con la quale forse siamo in credito, stanotte non soffi a favore delle nostre. La finale, ci vanno le prime tre, più i due migliori tempi complessivi, è poi prevista per la serata cinese, 14.45 ora italiana.


Detto della staffetta, i riflettori vanno sul salto in alto (finale dalle 12.30), le cui misure di semifinale hanno a dire il vero un po’ deluso. Davanti a tutte, anche a guardare le liste stagionali, sembrano essere la russa Chicerova (campionessa olimpica) e la connazionale Kuchina (campionessa mondiale indoor). Poi la spagnola Ruth Beitia e Blanka Vlasic, argento alle Olimpiadi 2008 in questo stesso stadio e sempre bellissima da vedere.

Negli 800 (ore 13.15) cerca una conferma la campionessa uscente Eunice Sum, Kenia, che pur in semifinale ha lasciato qualche dubbio. A contenderle il titolo, ci proveranno in parecchie, prima fra tutte la campionessa europea, la bielorussa Marina Arzamasova.






1
Le immagini potrebbero essere coperte da copyright
archivio news
© Copyright - ASSIST Associazione Nazionale Atlete 2015  - Tutti i diritti riservati
Create a website